Food Face Parte 1
Dr. Lorenzo Bergami



“Sei ciò che mangi”, affermava il filosofo tedesco Feuerbach. Una frase, più che mai veritiera anche in tema di...beauty. A dimostrarlo, Nigma Talib, medico naturopata Londinese, che è riuscita a correlare gli inestetismi del viso (vedi acne, rossori, macchie, rughe, brufoli, gonfiori e irritazioni) agli alimenti che si mangiano in eccesso. Osservando i suoi pazienti ha individuato 4 profili, 4 “Food Face”, ovvero “volto da cibo” che mettono sul banco degli imputati altrettanti protagonisti della dieta: zucchero, latte & derivati, glutine e vino & alcoolici. Ciascuno si manifesta con problematiche e reazioni cutanee differenti.

Tu di che “face” sei?
Sugar Face, Dairy Face, Gluten Face o Wine Face?

Basta guardare le illustrazioni per avere già voglia rinunciare a un “vizio” ...o anche due...

Vuoi saperne di più?

Sugar Face
L’eccesso di zuccheri causa rughe, segni d’espressione, rilassamento cutaneo, colorito spento e opaco. Innesca infatti la glicazione, una reazione che vede le molecole di glucosio e fruttosio attaccare, irrigidendole, le fibre di collagene accelerando l’invecchiamento precoce.
leggi più



Dairy Face
L’intolleranza al lattosio è una delle più diffuse e causa problemi gastrici e digestivi. Sul viso si manifesta con palpebre gonfie, borse, occhiaie piccole macchie bianche e brufoli arrossati e dolenti localizzati prevalentemente sul mento.
leggi più

Gluten Face
Guance arrossate e gonfie, macchie scure e brufoli in particolare sul mento… Questi i sintoni tipici dell’intolleranza al glutine, un complesso proteico presente in alcuni cereali all’origine di una risposta infiammatoria che coinvolge anche le cellule responsabili della pigmentazione.
leggi più

Wine Face
Il vino e l’alcool in generale provocano disidratazione e vasodilatazione, inoltre sono ricchi di zuccheri. Questo determina la non solo la comparsa di rossori su naso e guance ma anche rughe più segnate e profonde (in particolare i solchi naso-labiali), favorendo il processo d’invecchiamento cutaneo. leggi più

Trovi questo articolo interessati? Si prega di condividere sul Facebook:
O per prenotare la tua visita click contatto.

Grazie!
Dr. Lorenzo Bergami