Sei quello che mangi...
Dr. Lorenzo Bergami

30-10-2016

Da sempre è ciò che sostengo e per lo steso motivo ho iniziato a studiare Scienze della Nutrizione. Oggi voglio condividere con voi le parole e l’opera di un grande studioso:

"La stragrande maggioranza di morti premature si potrebbero evitare con una dieta più sana e piccole correzioni nello stile di vita occidentale". Così afferma Michael Greger, medico e membro fondatore dell'American College of Medicine Lifestyle, nel suo nuovo libro “Sei quel che mangi”.

Semplicemente, e in maniera molto concreta, il medico americano spiega quanto e come la scelta degli alimenti possa influire sullo stato di salute, prevenire e perfino curare mali come l'Alzheimer, il tumore alla prostata, al fegato o al seno, l'ipertensione, la depressione, il Parkinson, le malattie cardiache e polmonari. Nelle pagine del volume, non ci sono "cure" o "diete", ma i principi più avanzati della scienza della nutrizione, con consigli pratici per metterli in pratica fin da subito.

Tra questi la base univoca per vivere meglio in Occidente, gli 11 alimenti da non farsi mai mancare per assicurarsi salute, forma fisica e benessere, più un “cibo” per la mente ed il corpo. Ma quali sono? Eccoli svelati ed assolutamente condivisi da me e tutto il Team Strategic Nutrition: legumi, frutti di bosco, frutta di stagione, crucifere, verdure a foglia verde, verdure di stagione, semi di lino, frutta a guscio e semi, erbe e spezie, cereali integrali, acqua e… esercizio fisico come base della piramide assieme all’aria che respiriamo.

Vuoi scoprire il perché di queste scelte?

Stay tuned, presto te lo sveleremo!

Trovi questo articolo interessati? Si prega di condividere
Grazie!


Più informazioni