Allergie
Dr. Lorenzo Bergami


Sei stanco di collegare la primavera solo a farmaci antistaminici, naso chiuso, starnuti e altre sin-tomatologie collegate alle allergie stagionali da pollini e affini? Scopri con Strategic Nutrition come affrontare al meglio l’avvento della nuova stagione!

Iniziamo la primavera con il piede giusto...

La primavera è un momento di nascita: la natura è in fiore, il paesaggio si colora e il sole ci accompagna per molte ora durante la giornata, un piacere insomma!

Non per tutti però rappresenta una fonte di così manifesta felicità.

Le insidie delle allergie derivanti dai pollini sono alle porte e, chi più e chi meno dovrà lottare contro riniti, infiammazione e prurito oculari e tutti i sintomi a essi correlati.

Questo tipo di allergia rappresenta una delle principali cause di allergie in tutto il mondo. Alcuni dati ci indicano che qui in Italia interessa circa il 40% della popolazione. Dieta, salute intestinale forte e salute generale possono fare una grande differenza quando si tratta di allergie stagionali, perché la risposta allergica interessa maggiormente il sistema immunitario.

Ogni volta che qualcosa entra nei nostri corpi, che siano alimenti, acqua, aria, etc…, il nostro corpo reagisce. Ad un certo punto però si può giungere a una situazione di sovraccarico e di sovrastimolazione e di conseguenza il nostro sistema immunitario risponde a sostanze normalmente innocue come se stesse combattendo un pericoloso invasore.

“The conception that antibodies, which should protect against disease, are also responsi-ble for disease, sounds at first absurd.” (La concezione che gli anticorpi, che dovrebbero proteggere dalle malattie, siano anche responsabili della malattia stessa, sembra già assurda). Clemens von Pirquet (1906)

La scienza ha imparato molto sulle allergie da quando von Pirquet ha coniato il termine. Definiti come "una risposta immunitaria adattativa anomala", i disturbi allergici si verificano quando il corpo risponde a una sostanza normalmente innocua. Reazioni come la costrizione dei bronchi, la secrezione di muco e l'aumento della permeabilità vascolare possono verificarsi in pochi minuti. Se l'esposizione supera la prima risposta del corpo, questa reazione inizia a innescare un'ulteriore attivazione immunitaria, questa volta però più forte; ciò si manifesta in modi diversi a seconda dell’individuo: affaticamento, febbre da fieno (naso che cola, prurito agli occhi, congestione), disturbi digestivi e nausea, eczema, asma e anafilassi.

9 Rimedi naturali contro le allergie stagionali:

    1. Aceto di mele biologico: un cucchiaino in un bicchiere d’acqua 3 volte al giorno.
    2. Inalazione di vapori derivanti da acqua e sale rosa.
    3. Spray nasali a base di acque saline.
    4. La quercetina è un bioflavonoide naturale che aiuta a stabilizzare i mastociti per impedire loro di rilasciare istamina. È anche un potente antiossidante che si dice aiuti a ridurre l'infiammazione. Ideale è utilizzarlo circa 4-6 settimane prima della stagione delle allergie a scopo preventivo.
    5. Foglie di ortica: sono un altro antistaminico naturale che può essere molto efficace in quanto bloccano la capacità del corpo di produrre istamina. Possono essere utilizzate per fare bevande, magari in abbinata a foglie di menta, oppure si trovano in comode capsule.
    6. Pre e Probiotici. Molti studi collegano la presenza di batteri benefici nell'intestino con una ridotta incidenza di allergie. (compri da nostro partner Vitafit, Piazza Manfredi Azzarita, 5)
    7. Alimenti anti-infiammatori. Cibi come i tè e le spezie possono giocare un ruolo importante nel ridurre i sintomi dell’allergia. Uno studio del 2016 pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry ha evidenziato che lo zenzero somministrato oralmente riduceva gli starnuti e la congestione nasale, oltre alla riduzione della risposta dei mastociti. Il tè verde mostra effetti simili. Altre sostanze sono: la camomilla, l'echinacea, il basilico, il finocchio, l'aglio, la radice di liquirizia, il ginkgo biloba e l'alga spirulina.
    8. La vitamina C è considerata un vero e proprio antistaminico naturale. Ottima la molecola di ascorbico palpitato o vitamina C derivate da Acerola e Rosa Canina.
    9. Il Ribes Nigrumè una pianta particolarmente apprezzata per via delle sue caratteristi-che che lo rendono un vero e proprio antistaminico naturale.

Trovi questo articolo interessati? Si prega di condividere
Grazie!
Dr. Lorenzo Bergami
Più informazioni